Professionisti ed efficienza energetica

Professionisti ed efficienza energetica

Video 1: la scelta dei fornitori.

Abbiamo visto nel video introduttivo come questi 5 video daranno molti spunti a te professionista, per gestire i temi energetici della PMI tua cliente.

Così da raggiungere insieme obiettivi come:

  • guadagni continuativi e ottenuti in modo etico
  • aumento di valore del proprio immobile/attività
  • aumento della reputazione dell’azienda sul mercato.

Per esempio puoi individuare per conto del tuo cliente i fornitori di energia e le soluzioni di risparmio energetico più adatti.  

Quando una PMI vuole infatti iniziare a fare efficientamento energetico, si trova a dover scegliere fra diverse categorie di fornitori. Per esempio

fornitori di energia, che si propongono anche come partner per risparmiare energia. E in tal caso va capito se preferiscono vendere energia oppure farla risparmiare. 

Poi ci sono le aziende che forniscono tecnologie per il risparmio energetico: LED, pompe di calore…

In tal caso è importante saper integrare queste soluzioni in azienda in modo ottimale.

Per inciso sappi che ci sono aziende come quella con cui collaboro, che aiutano te e il tuo cliente in questo tipo di progetti e valutazioni.

Rimanendo sempre tu il responsabile per quanto riguarda  i temi energetici della PMI tua cliente.

 

VIDEO 2 L’analisi delle bollette

Dicevamo nel video precedenti dell’utilità per un imprenditore che gestisce una PMI di avere un consulente di fiducia come puoi essere tu, al quale affidare la gestione dell’energia nella propria azienda.

Non abbiamo però detto perché proprio PMI. Beh!

  • Perché conosco bene questo settore.
  • Perché le aziende più grandi hanno di solito all’interno risorse dedicate come gli energy manager.
  • Perché per quanto riguarda invece le famiglie, purtroppo, diventerà sempre meno conveniente risparmiare, per via della delirante riforma della bolletta elettrica, che andrà proprio a penalizzare le famiglie che cercano di risparmiare energia.

Su questo ultimo punto, che peraltro mi fa diventare matto, ho scritto 2 articoli, che, se siete interessati, potete trovare sul mio blog in www.efficientamentoenergetico.net.

Parliamo dunque di bollette. Ovvero del costo occulto che i tuoi clienti si accollano ogni mese.

Il concetto di base è che per risparmiare veramente soldi, non dobbiamo focalizzarci sul cambio del fornitore di energia, perché questo ci porta risparmio minimo, ma dobbiamo abbattere il numero di KWh consumati.

Così risparmiamo sia sulla componente energia che sulla componente tasse.

E non risparmiamo solamente su una piccola parte della componente energia come nel caso appunto delle offerte dei fornitori di energia, mentre continuiamo a pagare una mole inaudita di tasse.

Quindi prima ancora di iniziare progetti di risparmio energetico, e prima ancora di chiedere preventivi per la fornitura di energia, l’operazione che devi fare per la PMI tua cliente è l’analisi delle bollette.

Così da capire se 

è stato stipulato un contratto sovradimensionato per le sue esigenze

gli sconti per fasce orarie non sono profilati sui consumi                                      

ci sono sovraffatturazioni e cifre non dovute

ci sono costi dovuti alla potenza reattiva.

Anche in questo caso, oltre a specializzarti, puoi per esempio chiedere la collaborazione dell’azienda con cui io stesso collaboro, sempre rimanendo tua la gestione della parte energia della PMI tua cliente.

Ah cosa dici? Che il petrolio costa sempre meno e che ci dicono che risparmieremo in bolletta?

Beh! Le diminuzioni del prezzo del barile sono solo in minima a vantaggio nostro. I risparmi vanno quasi tutti ai fornitori di energia e allo Stato.

Inoltre nessuno fa investimenti per cercare nuove fonti energetiche o nuovi giacimenti.

E quando fra poco il petrolio facile finirà, la benzina, e il gas naturale, costeranno di nuovo molto cara!

report 3 efficienza energetica

Professionisti ed efficienza energetica 2

 

TERZO VIDEO: 5 soluzioni per l’efficienza energetica.

Abbiamo visto nel  video precedente come i tuoi clienti imprenditori possono risparmiare, con la tua collaborazione, già con l’analisi delle bollette. Bene. Tenendo sempre presenti i tre obiettivi:

  • guadagni costanti e ottenuti in modo etico
  • aumento di valore del proprio immobile/attività
  • contributo per uno sviluppo sostenibile nel rispetto dell’ambiente

e anche i due utili risultati collaterali:

1) L’aumento di reputazione che voi e la vostra azienda potrete ottenere, facendo sapere il vostro percorso virtuoso verso l’efficienza energetica

2) Meno costi di manutenzione delle apparecchiature tecnologiche in ambito energia

Soprattutto se sei il suo architetto, o geometra, o tecnico manutentore, puoi valutare per il tuo cliente imprenditore 5 soluzioni con rientro degli investimenti veloce degli investimenti, soprattutto se implementate in questi 7 settori

1.Supermercati                                                                  

2.Centri commerciali                                                   

3.Alberghi                                                            

4.Grossi condomini

5.Centri sportivi, multisale e centri polifunzionali in genere

6.Parcheggi coperti

7. Case di cura private e scuole private.

Perché in tal caso le soluzioni sotto sono particolarmente indicate:

 1.Rifasamento, che ha a che fare con l’analisi delle bollette

 2.Sostituzione dei punti luce (tipicamente fluorescenti) con tecnologia LED

Per esempio, sostituire fluorescenti (neon) con i LED è particolarmente indicato nelle strutture sopra indicate,  dove i punti luce sono accesi quasi tutti i giorni dell’anno e per almeno 12 ore al giorno. 

3. Cool roofing

Il cool roofing è una vernice speciale, in grado di riflettere la radiazione solare, mantenendo fresche le superfici esposte. (Se si tocca una superficie “verniciata” ed esposta ai raggi solari estivi, risulta fresca!).

4.   Pompe di calore a ciclo annuale 

5. Monitoraggio

fondamentale per il controllo dei consumi.

Queste 5 soluzioni sono particolarmente proficue in 7 settori merceologici

 

Per inciso approfondiamo nei report:

 

QUARTO VIDEO Come finanziare le attività di efficientamento energetico.

Caro professionista; in questi video stai considerando come tu possa diventare la persona di riferimento dalla PMI tua cliente per quanto riguarda i temi energetici.

In particolare se sei consulente del lavoro, avvocato, commercialista, sei in grado di comprendere le offerte e i contratti che propongono i fornitori e individuare così il modo migliore per finanziare le attività di efficientamento energetico, che sono volta per volta più proficue.

Così come hai le competenze per capire se al tuo cliente conviene investire in contanti, o tramite finanziamento.

E in tal caso valutare se il tasso offerto dalla banca è congruo (in un periodo di deflazione come questo si dovrebbero poter avere tassi convenienti).

E ancora potrai valutare le offerte di fornitori (Enel e c.) che già forniscono l’energia, e che propongono l’acquisto per esempio di pannelli fotovoltaici e di sistemi di risparmio energetici con pagamento di rate costanti in bolletta. (Che sono solitamente care).

O effettuare un Noleggio.

Masoprattutto dovrai avere le competenze per comprendere il valore di una partnership con una Energy Saving Company. Lo vediamo nel prossimo video.

Professionisti ed efficientamento energetico 3

Professionisti ed efficientamento energetico 3

 

 

 

 

QUINTO VIDEO Energy Saving Company e contratto E.P.C.

  Nel cammino verso il raggiungimento degli ormai noti obiettivi:

  • soddisfazione per l’attenzione all’ambiente
  • guadagni continuativi e ottenuti in modo etico
  • aumento di valore del proprio immobile/attività

è opportuno prendere in considerazione la partnership con una Energy Saving Company.

La E.S.Co. viene remunerata da una parte del risparmio che il cliente ottiene in bolletta per un periodo di tempo fra i 3 e i 7 anni. E quindi si impegna per ottenere tale risultato.

Ovvero non viene pagata per gli interventi di efficienza energetica che fa, ma sui risparmi effettivamente ottenuti dal cliente. 

E, visto che guadagna in proporzione ai risparmi che procura, la E.S.Co. ha tutto l’interesse a fare le cose al meglio. 

Inoltre il rientro dell’investimento può essere velocizzato, utilizzando il meccanismo dei certificati bianchi, che approfondiamo nei report.

Il problema è che il contratto  E.P.C. non è di immediata comprensione/applicazione. D’altra parte, se ben stipulato, rende possibile una proficua partnership fra il tuo cliente cliente ed E.S.Co.

Ecco pertanto quanto è importante che tu lo conosca.

 

 Concludendo, hai visto come tu possa aumentare i guadagni dei tuoi clienti PMI, e quindi i tuoi, con l’efficienza energetica. E per approfondire queste conoscenze puoi cominciare per esempio a leggere il report che trovi su www.efficientamentoenergetico.net. 

Buon lavoro dunque!

Professionisti ed efficienza energetica 1

Professionisti ed efficienza energetica 1

Commenta da Facebook