Efficienza energetica e paesi in via di sviluppo

Efficienza energetica e paesi in via di sviluppo

Allora; è montata la polemica per la quale sarebbe stato semplice per il Nicaragua e il Costarica arrivare in breve tempo alla totale indipendenza energetica da combustibili fossili, utilizzando solo rinnovabili.

In più portando l’elettricità nella maggior parte delle abitazioni, creando posti di lavoro, e finanziandosi con microcrediti.

Ci dicono che per questi due paesi è stato facile la transizione verso le rinnovabili, perché non hanno industrie e sono piccoli.

Mentre l’Italia ha le industrie ed è molto più popolosa.

Premesso che l’Italia, se è più popolosa è anche (anche se non sappiamo ancora per quando) molto più ricca e quindi con maggiori disponibilità finanziarie e tecnologiche per fare interventi strutturali sulle rinnovabili, il fatto è che continuando la permanenza in questo delirante sistema di cambi fissi e all’interno di una unione (europea) che danneggia in modo sistematico con i propri regolamenti l’industria italiana, fra non molto saremo anche noi senza più industrie.

E forse avremo allora il permesso, per accelerare la transizione verso le rinnovabili.

Vi prego: ditemi dove sbaglio!

Efficienza energetica e paesi in via di sviluppo

Efficienza energetica e paesi in via di sviluppo

Commenta da Facebook